Cosa sono i codici tributo

20 maggio 2016 0 Commenti Attualità , Senza categoria 867 Visualizzazioni
Cosa sono i codici tributo

Oggi parliamo di codice tributo. Vi spiegheremo cos’è e come funzionano i moduli F23 e F24 per non farvi trovare impreparati quando bisogna pagare le tasse.

CODICE TRIBUTO

Il codice tributo è un codice identificativo alfanumerico, che definisce la tipologia di tributo o entrata, o di interessi e sanzioni da pagare attraverso la compilazione dei moduli F23 o F24.

MODULO F23 DOVE VIENE UTILIZZATO

Il modulo F23 è un documento che si utilizza per il pagamento di tasse, imposte, sanzioni o somme dovute. Viene utilizzato per i seguenti casi: registrazione di atti sia pubblici che privati, registrazione di atti giudiziari, tributi auto-liquidati collegati alla successione, somme di denaro accertate conservatorie, depositi per il rilascio di certificati, oltre che per i pagamenti relativi all’attività del Demanio e delle Dogane.

STRUTTURA DEL MODELLO F23

In altro troviamo le informazioni dei due soggetti da inserire in stampatello. I dati da compilare sono i seguenti: ufficio o ente responsabile, anno, numero e causale mentre in basso inseriremo il codice dell’importo da pagare.

ALCUNI ESEMPI

Ad esempio per l’imposta di registrazione di atti pubblici o privati, dovranno essere scritti solo i dati del notaio, mentre per la registrazione di altri atti bisogna riportare sia i dati del richiedente che della controparte.

CONTRATTI DI LOCAZIONE

Per i contratti di locazione devono essere scritti solo i dati del locatore e del locatario. I contratti saranno validi solo se sono stati scritti entro la data del 31/12/2014, decorsa il quale non saranno più validi perché sostituiti dal modello F24.

PAGAMENTI

Il pagamento può essere effettuato tramite uno sportello dell’Agenzia dell’Entrate o presso una banca o un ufficio postale. I metodi sono molteplici come Bancomat, assegno, in contanti o direttamente con un addebito sul nostro conto corrente.

MODELLO F24 DOVE VIENE UTILIZZATO

Il modello F24 è utilizzato per il pagamento delle imposte, delle tasse e dei contributi. Viene compilato per esempio per: pagare le imposte sui redditi, IVA, IMU, IRAP, IRPEF, TASI, e per i contributi all’INPS.

STRUTTURA DEL MODELLO F24

Per compilare il modello F24 dovremmo inserire il nostro codice fiscale, i nostri dati anagrafici e il nostro domicilio fiscale. Poi vanno indicati il tipo di tributo e l’ importo da pagare a seconda della tassa o imposta richiesta.

PAGAMENTI

Come per il modello F23 anche in questo caso i pagamenti disponibili sono i più comuni: Bancomat, assegno o contanti. In alternativa si può pagare direttamente online sul nostro home banking, ormai sono molte le banche che offrono questo servizio.

La cosa più importante, per evitare di compilare in modo erroneo i vari modelli, è conoscere i vari codici tributo, sul sito Lateoriadeltutto.it potete trovare numerose informazioni a riguardo nella sezione “economia”.

Articoli correlati

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia un commento

Codice di verifica: