Il dramma di Simona Ventura all’Isola 11 continua

7 aprile 2016 0 Commenti Attualità 760 Visualizzazioni
Il dramma di Simona Ventura all’Isola 11 continua

L’Isola 11 sta diventando un vero inferno per Simona Ventura. La concorrente favorita per la vittoria finale di quest’anno non ha preso affatto bene la sconfitta al televoto con il “collega naufrago” Jonas Berami ed il conseguente esilio su Playa Soledad.

I suoi confessionali si fanno ogni giorno più toccanti, sinceri e forti, quasi evocativi nella sua profondità. SuperSimo non si sente più invincibile: dopo la sconfitta subita nella puntata scorsa infatti si sente per la prima volta realmente vulnerabile e a 51 anni si mette pienamente in discussione per cercare di capire i motivi di quello che lei considera un fallimento vero e proprio.

“Capisco da questo televoto che la gente non mi vuole bene – dice Simona Ventura in lacrime – Sto male e non so se tutto questo sforzo e disperazione ne valgano la pena. Mi fa paura non avere nessuno con cui parlare. Tanta gente ti vuole bene, ma tanta ti odia, evidentemente vince quella che ti odia. Tutto quello che potrò fare qui sarà invano. Io non ho voglia di vincere, ma far vedere una parte di me”. A Playa Soledad, nella solitudine più totale e a corto di cibo Simona è disperata. La sua Isola 11 è diventata un calvario
simona isola 2
“Pensavo che la gente potesse capirlo – continua Simona – però non l’ha capito in un mese, come potrà capirlo qui? Io sono da sola sia con gli altri, sia con me stessa. Qui non cambia veramente niente. Se sarò bocciata avrò fallito lì, ho fallito ieri sera e adesso fallisco anche qui”Playa Soledad fa paura, la solitudine e i silenzi la terrorizzano.

“Sono disperata – poi conclude sempre piangendo con le mani tra i capelli la Ventura – non ho motivazioni che mi spingono a stare qua, tranne non mollare, perché io non mollo”. Riuscirà Simona a resistere e a continuare la sua guerra? La sua unica speranza è che il suo pubblico, che tanto la ha amata nel corso di questi tanti anni di fama e notorietà, torni a volerle bene.

 

Articoli correlati

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia un commento

Codice di verifica: